Loading...
 
Print Send a link
English

Narrare storie dal Mediterraneo all’Inghilterra: circolazione e ricezione di Boccaccio

Credevamo di essere venuti a teatro. Così, almeno, ci avevano garantito. Ma qui non si vede niente: non un palco, non un sipario, non delle poltrone, niente maschere e niente luci. E, a dir la verità, ci si vede anche male. Forse è la nuova idea di teatro in tempo di crisi. Ecco, la crisi…se non ricordo male, eravamo venuti qua per una spettacolo su una crisi medievale, e per imparare possibili vie d’uscita (anche se io non credo molto a questi “corsi e ricorsi”, ma… di questi tempi si prova un po’ di tutto). Il soggetto della pièce, se non ho capito male, è Giovanni Boccaccio. Ma qua ci si vede sempre meno, accidenti! Spero non sia una di quelle forme di teatro moderno dove coinvolgono il pubblico, e ci si alza, poi ci si siede, e poi ci si rialza. Ma… silenzio! Sento delle voci. Speriamo ci diano buone notizie. (Anche se non mi sembra che si rivolgano a noi…).


Page last modified on Friday 23 of July, 2010 16:33:49 CEST

Contents
[toggle]